12 Bambini Grotta Thailandia salvati: Vivi per miracolo! [VIDEO]

bambini grotta thailandia

Ecco l’affascinante storia a lieto fine dei bambini nella grotta in Thailandia intrappolati dopo che si è allagata.

Grotte di Tham Luang, Thailandia 10 Luglio 2018 : L’ultimo membro rimasto della squadra di calcio di Wild Boars e il loro vice-allenatore sono stati estratti da una grotta allagata in Thailandia, mettendo fine a una dura prova di tre settimane che ha portato ad un intervento di soccorso internazionale che ha affascinato in tutto il mondo.

Il 12 ° ragazzo e il suo allenatore sono stati gli ultimi della squadra a essere salvati martedì, dopo una complicata operazione di tre giorni per liberare la squadra, che è rimasta intrappolata il 23 giugno quando l’acqua inondata li ha tagliati in profondità all’interno della grotta.

Negli ultimi 18 giorni, quello che è iniziato come una ricerca locale per i 13 dispersi si è trasformato in un’operazione di salvataggio complessa, coinvolgendo centinaia di esperti che sono arrivati da tutto il mondo.

I genitori dei ragazzi hanno mantenuto una veglia costante fuori dalla grotta da quando sono scomparsi, pregando per il loro ritorno.

Video delle varie fasi e operazioni di salvataggio

Tutti i ragazzi e il loro allenatore sono stati trasportati in un ospedale vicino dove otto dei loro compagni di squadra stanno recuperando dopo essere stati salvati domenica e lunedì.

L’ultimo del gruppo ad emergere dalla grotta il Martedì sono stati quattro Navy SEALs, tra cui un medico che è rimasto con la squadra per una settimana dopo la loro scoperta.

“Non siamo sicuri se questo è un miracolo, una scienza, o cosa. Tutti i tredici Wild Boar sono ora fuori dalla grotta”, ha detto la SEALS della marina thailandese in un post di Facebook che conferma che l’intera squadra di calcio è stata salvata.

Diciannove sommozzatori sono entrati nella grotta alle 10 locali locali martedì (11.00 lunedì ET), molti alla terza missione in tre giorni, con lo scopo di portare tutti all’interno della grotta. Il salvataggio di martedì ha richiesto nove ore in totale, dal momento in cui i sommozzatori sono entrati nella caverna per far uscire i ragazzi e il loro allenatore.

‘Posso dormire bene ora’

Nopparat Kanthawong, il presidente della squadra, ha detto alla CNN che l’attesa per i ragazzi e il loro vice-allenatore da soccorrere è stata dolorosamente lenta.

“Sono contento molto più degli altri giorni perché stavamo aspettando questo giorno da molto tempo”, ha detto in un’intervista martedì a casa sua nel distretto di Mae Sai, nel nord della Thailandia.
Ha aggiunto: “Posso dormire bene ora e avere dei bei sogni almeno per questa notte.”

Kanthawong ha detto che non sapeva che i giocatori e l’allenatore stavano andando nella grotta.

Ragazzi salvati che si stanno riprendendo in ospedale

Il martedì precedente sono emersi ulteriori dettagli sulle età e sulle condizioni dei bambini già liberati dalla grotta.

Tutti gli otto ragazzi salvati domenica e lunedì sono stati trattati in un reparto di isolamento in un ospedale di Chiang Rai. I funzionari medici hanno detto ai giornalisti che sono sani, senza febbre, mentalmente in forma e “sembrano essere di buon umore”.

Alcuni dei ragazzi hanno persino chiesto il pane con la crema di cioccolata  ha detto Jedsada Chokedamrongsook, il segretario permanente del ministero della salute tailandese. Ma per lo più staranno mangiando un cibo simile al latte e ricco di proteine ​​e sostanze nutritive.

Chokedamrongsook ha detto che il primo gruppo di ragazzi usciti domenica aveva tra i 14 ei 16 anni. Le loro temperature corporee erano molto basse quando sono emerse e due sono sospettati di avere un’infiammazione polmonare.

Le famiglie dei primi quattro sono state in grado di vedere i propri figli attraverso una finestra di vetro, ha detto Chokedamrongsook. Potevano anche parlare al telefono. Saranno autorizzati ad entrare nella stanza se i test mostreranno che i ragazzi sono liberi da infezioni.

Il secondo gruppo rilasciato lunedì aveva tra i 12 ei 14 anni. Uno aveva un battito cardiaco molto lento ma aveva risposto bene al trattamento, ha detto Chokedamrongsook. L’ospedale ha inviato campioni di prova dai ragazzi a un laboratorio a Bangkok.

Le autorità probabilmente cercheranno segni di istoplasmosi, nota anche come “malattia delle caverne”, un’infezione causata dalla respirazione delle spore di un fungo che si trovano spesso negli escrementi di uccelli e pipistrelli.

È probabile che restino in ospedale fino a una settimana, a causa del loro sistema immunitario indebolito. Il primo ministro thailandese Gen. Prayut Chan-ocha ha visitato l’ospedale lunedì e ha parlato con parenti e operatori ospedalieri.

Poco dopo la notizia del ritorno sicuro dei ragazzi, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha twittato le sue congratulazioni al team Navy SEAL.

“A nome degli Stati Uniti, congratulazioni ai SEAL della marina thailandese e tutto il successo del salvataggio dei 12 ragazzi e del loro allenatore dalla pericolosa caverna in Tailandia. Un momento così bello – tutti salvi, ottimo lavoro!”

Condizioni dolorose

I subacquei coinvolti nel soccorso descrivevano condizioni infide, con acque poco profonde che si muovevano velocemente attraverso passaggi molto stretti.

“Questa è la missione più difficile che abbiamo mai fatto: minore è l’acqua, più forte è la corrente, ora è più forte, ogni fase dell’estrazione è rischiosa”, ha detto Narongsuk Keasub, un operatore subacqueo per l’Autorità per la produzione di elettricità della Thailandia .

È uno di un gruppo di subacquei il cui compito è quello di trasportare i serbatoi d’aria nei tunnel per i team SEAL. Prima del salvataggio finale, ha detto alla CNN che i subacquei all’interno della grotta hanno affrontato una serie di sfide.

“Possiamo vedere solo le nostre mani (a) a breve distanza.In secondo luogo, le pietre sono affilate come rasoi che sono pericolose per le nostre immersioni, (e) in terzo luogo il passaggio è molto stretto”, ha detto.

Keasub ha detto che il pensiero dei propri figli li ha fatti andare avanti. “Sono molto emotivo come padre – tutti hanno questa sensazione perché sentiamo che sono i nostri figli che si trovano all’interno della grotta”.

Un viaggio pericoloso

Per diversi giorni, la pioggia ha minacciato di ostacolare quella che era già una complicata missione di salvataggio. Quando è diventato chiaro che probabilmente i ragazzi dovevano tuffarsi fuori, gli esperti sono stati inviati per insegnare loro come usare l’attrezzatura da sub.

I funzionari hanno ottenuto maschere di ossigeno piccole da adattarsi ai ragazzi, per eliminare le possibilità che cadessero durante il lungo e arduo viaggio attraverso i tunnel scoscesi.

Due giorni prima che i primi quattro ragazzi fossero stati salvati, i funzionari hanno avvertito che i livelli di ossigeno nella caverna erano scesi al 15%.

Le previsioni di più pioggia hanno anche minacciato di innalzare i livelli dell’acqua, riducendo ulteriormente la quantità di aria disponibile e mettendo a repentaglio gli sforzi per far uscire i ragazzi. Tuttavia, alcuni giorni di cielo relativamente limpido hanno permesso ai soccorritori di pompare abbastanza acqua fuori dalla caverna per consentire ai ragazzi di attraversare alcune sezioni.

Durante il viaggio di un’ora fuori dalla caverna, ogni ragazzo è stato accompagnato sott’acqua da due sommozzatori che li aiutavano a navigare nell’acqua scura e torbida. La parte più pericolosa è il primo chilometro, durante il quale i subacquei ed i ragazzi sono obbligati a passare attraverso un canale stretto e allagato.

I soccorritori dovevano tenere i serbatoi di ossigeno dei ragazzi di fronte a loro e nuotare a matita attraverso fori sommersi. Dopo aver completato questa sezione, i ragazzi vengono poi consegnati a squadre di soccorso specializzate, che li aiutano  attraverso il resto della grotta con maggiore visibilità.

Così infide sono state le condizioni in cui un marine SEAL della marina thailandese è morto durante le operazioni della scorsa settimana, un duro colpo per i soccorritori che hanno affrontato una corsa contro il tempo per liberare la squadra di calcio.

ESCURIOSNI DA NON PERDERE

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

HOTEL A MIGLIOR PREZZOCERCA