CERCA UN TOUR ED ESCURSIONI IN THAILANDIA

Scopri le più interessanti cose da fare in Thailandia. Prenota online al miglior prezzo. Leggi le recensioni dei tour e delle attrazioni in Thailandia…

Isola di Phuket: Cosa fare, vedere e come arrivare

phuket kata beach

Kata beach

Phuket è la più grande isola della Thailandia ed è considerata un vero e proprio paradiso terrestre (non a caso le è stata assegnata la definizione di “terra del sorriso”) per via delle bellissime spiagge, dello stupendo mare con le sue barriere coralline e dei meravigliosi paesaggi per cui si caratterizza.

Grazie ad una rete di infrastrutture turistiche in continuo sviluppo e miglioramento Phuket è il luogo ideale per chi vuole trascorrere delle vacanze (basti pensare che è l’isola con il numero maggiore di alloggi e di svariate tipologie di strutture turistiche). È la seconda provincia più grande della Thailandia, seconda solo a Bangkok.

È situata nel Mar delle Andamane, a ovest della Malesia peninsulare, a circa 862 km a sud di Bangkok ed è suddivisa in tre distretti amministrativi: Amphoe Mueng, Amphoe Thaland e Amphoe Kathu.

Cenni storici

All’inizio dell’era cristiana, il Capo di Phuket era denominato Jung Ceylon, mentre i locali la chiamavano Thalang da cui prende il nome la città principale situata a Nord dell’isola. Per anni i commercianti provenienti da India, Persia, Arabia, Birmania, Cina e anche Siam hanno trovato riparo dai monsoni in quest’isola. Nel 1785 la città principale di Thaland fu circondata da truppe birmane che invasero la zona costiera.

Grazie alla guida di Chan, la vedova del governatore, che ha unito i residenti locali, gli invasori di Phuket sono stati respinti con successo. Nel successivo periodo di pace ci fu un forte sviluppo delle attività di estrazione grazie all’insediamento di imprenditori cinesi e minatori che contribuirono a far divenire l’isola di Phuket un territorio fiorente. Considerando queste premesse storiche si può spiegare la presenza nell’isola di una popolazione multietnica, caratterizzata quindi da diverse culture e anche da diverse influenze architettoniche oltre che culinarie.

Geografia

Dal punto di vista geografico è molto montagnosa (è presente una catena di montagne che si estende per 440 km ) e circa il 70% dell’isola è coperto da foreste. La costa occidentale ha diverse spiagge sabbiose mentre in quell’orientale si trovano le spiagge fangose. La località di Promthep Cape situata nella punta a sud dell’isola è molto apprezzata per i magnifici tramonti che è possibile osservare ed è raggiungibile tramite autobus turistici, scooter e auto private (sulla cima della collina è disponibile un grande parcheggio e sono presenti un luogo di culto e di preghiera ed un osservatorio panoramico).

Anche Karon Viewpoint, nella costa sud-orientale dell’isola, offre un panorama mozzafiato ed una splendida veduta delle spiagge di Kata Noi, Kata e Karon e dell’isola di Koh Pu.

Cosa fare e vedere a Phuket

Big Buddha Phuket

Big Buddha

Ogni anno Phuket riceve circa 1 milione di visitatori rendendo quest’isola una delle principali destinazioni turistiche della Thailandia. Escursioni nelle foreste tropicali, immersioni subacquee, campi da golf, e escursioni in motoscafo per le isole circostanti sono alcune delle varie attività che offre questa splendida località. A Khao Nak Koet, sulla Baia di Chalong, è possibile visitare il complesso del “Big Buddha” (Wat Phra Yai) dove si trova l’enorme statua del “Mingmogkol” (sulla cima della Nakkerd Hill tra Chalong e Kata) larga 25 metri e alta ben 45, il cui intero corpo è stratificato con splendidi marmi bianchi birmani.

Wat Chalong

Wat Chalong

Sempre a Chalong (a Luang Pho Chaem Road, nel distretto di Mueang) è presente uno dei maggiori luoghi di interesse dell’isola ovvero il Tempio di Chalong (Wat Chalong), il più bel tempio buddista non solo di Phuket ma dell’intera Thailandia. È anche il più grande e più riccamente decorato dei 29 tempi presenti a Phuket. Al suo interno sono custodite le statue di Luang Pho Chaem e Luan Pho Chuang, i due monaci più venerati dell’isola per via del ruolo fondamentale che svolsero nel reprimere la ribellione dei minatori del 1876. Il tempio è dotato di una grande sala che ospita ben 108 statue dorate del Buddha, mentre all’interno di uno degli edifici che formano il complesso è custodito un frammento d’osso del Buddha.

zoo phuket chalong

A Phuket è presente anche uno zoo (all’estremità orientale della Baia di Chalong) che con un’area complessiva di oltre 5 ettari ospita moltissime specie animali tipiche dei territori tropicali, come la tigre, il coccodrillo (con più di 6000 esemplari), il cobra, il pitone, l’elefante asiatico oltre a varie specie di uccelli e farfalle tropicali. Oltre allo zoo una delle maggiori attrazioni turistiche dell’isola è sicuramente il Phuket Aquarium con oltre 300000 visitatori all’anno, dove è possibile ammirare oltre 150 specie di pesci, la maggior parte delle quali con habitat naturale proprio nel Mar delle Andamene. Il Phuket Aquarium si trova a Laem Panwa (Panwa Cape) ed è poco distante da Phuket Town.

CERCA UN HOTEL A PHUKET

Vita Notturna a Phuket

Vita Notturna a Phuket

Per quanto riguarda il divertimento notturno bisogna spostarsi a Patong, che con il suo grande numero di discoteche, bar e negozi costituisce la più grande zona commerciale in cui si concentra la vita notturna di Phuket. Oltre alla spiaggia di Patong altre spiaggie popolari sono: Bang Tao, Karon Beach, Kata Beach, Nai Harn Beach e Surin Beach assieme all’isola di Koh Panyee e alle isole Phi Phi.

Nella località di Kamala, nella costa orientale dell’isola, si trova il Phuket Fantasea, un enorme complesso in stile Las Vegas, con negozi, un ristorante principale con oltre 4000 posti a sedere e, da non perdere, lo spettacolo serale hi-tech, interpretato da attori, elefanti e quant’altro possibile in una miriade di luci e suoni.

Clima e come arrivare a Phuket

Il clima dell’isola è ovviamente caldo, mediamente è tra i 25° e i 30° tutto l’anno sia durante la stagione delle piogge (che di solito non durano più di due ore) sia durante la stagione secca.

Si può arrivare a Phuket sia in aereo che in autobus. Gli autobus (di solito dotati di aria condizionata) che partono da Bangkok impiegano 12 ore, ma il viaggio (se si viaggia con il confort dei Bus Vip) può risultare ugualmente piacevole data la bellezza dei paesaggi.

Una volta giunti a Phuket town o presso l’aeroporto di Phuket, per poter raggiungere la costa è necessario prendere un taxi (un costo di circa 7-8 euro ovvero sui 250-300 baht circa) oppure le navette di gruppo (circa 2 euro ovvero 200 baht) che solitamente impiegano intorno ai 50 minuti per giungere a destinazione.

CERCA UN HOTEL A PHUKET

ESCURIOSNI DA NON PERDERE

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

HOTEL A MIGLIOR PREZZOCERCA