Koh Bida Nok e Koh Bida Nai dove si trovano e come si raggiungono?

Koh Bida Nok e Koh Bida Nai

Tutto l’arcipelago delle Phi Phi, a cui appartengono anche Koh Bida Nok e Koh Bida Nai, rappresenta un luogo ideale per organizzare delle immersioni, usufruendo delle apposite barche locali che, spesso, si trovano in mezzo ai banchi di delfini che le seguono e le circondano o, se si è particolarmente fortunati, si possono avvistare anche delle balene. La topografia sottomarina della zona cambia rapidamente, passando da una baia sabbiosa non troppo profonda, nella parte più meridionale, ad una ripida parete a nord ed alla barriera corallina ad ovest, attirando così un’incredibile varietà di forme di vita che rendono Koh Bida Nok e Koh Bida Nai dei luoghi perfetti per lo snorkeling e le immersioni subacquee.

PRENOTA ORA E DISDICI QUANDO VUOI !
Booking.com

Koh Bida Nok e Koh Bida Nai: dove si trovano

Koh Bida Nok e Koh Bida Nai sono due isolotti gemelli di roccia calcarea, ubicati nel punto più meridionale dell’arcipelago delle Phi Phi, nel Mar delle Andamane. In particolare si trovano ad una distanza di circa 1,5 chilometri da Koh Phi Phi Leh e su entrambe è interdetto lo sbarco; esse sono una meta ambita, però, per le immersioni. Queste due piccole isole colpiscono comunque i visitatori anche da lontano perché appaiono come due sentinelle che si ergono fiere e maestose dal mare cristallino, completamente coperte da vegetazione tropicale.

Koh Bida Nok è l’isola più esterna, quella di Koh Bida Nai è la più interna; esse si trovano ad un paio di centinaio di metri tra loro e sono separate da un canale poco profondo, circa 40 cm, che spesso però presenta correnti molto forti. Koh Bida Nok è anche l’isola più grande e la zona è accessibile ad ogni livello di sub; solitamente si arriva da est e ci si sposta verso sud circumnavigando la roccia, ricca di forme di vita e, soprattutto, di squali zebra e razze che vivono nella sabbia. La parte settentrionale di Koh Bida Nok, in particolare, offre notevoli opportunità per immersioni entusiasmanti sia lungo le pareti sia in grotta, anche se in questo caso l’accesso può essere fatto solo da persone con le necessarie esperienze.

Anche Koh Bida Nai è un luogo ideale per esplorare i fondali, perché nel corso degli anni frammenti di roccia sono caduti in mare ed hanno offerto habitat adatti per lo sviluppo di una incredibile biodiversità. Il suo lato orientale è adatto anche allo snorkeling perché i fondali sono sufficientemente bassi.

Koh Bida Nok e Koh Bida Nai: come arrivare

L’arcipelago delle Phi Phi si trova a circa 46 km da Phuket e, per la loro bellezza, attira visitatori da ogni parte del mondo.

PRENOTA IL TUO SOGGIORNO A PHI PHI DON

Per raggiungere Koh Bida Nok e Koh Bida Nai si deve usufruire delle gite giornaliere che partono dalle isole maggiori per effettuare immersioni e snokeling e che portano nei luoghi più belli e suggestivi. Le destinazioni dipendono molto dalle condizioni meteorologiche, dalle correnti e dalle condizioni di sicurezza per cui, se si vuole proprio raggiungere Koh Bida Nok e Koh Bida Nai sarebbe opportuno informarsi per tempo presso i tour operator che organizzano le gite.

Le Phi Phi Islands in genere sono raggiungibili solo in traghetto, partendo da Phuket, ma anche da Krabi. Ci sono collegamenti che partono più volte al giorno in ogni periodo dell’anno. Ovviamente, durante il periodo monsonico le partenze sono concentrate la mattina perché il mare è meno agitato; nel pomeriggio, invece, si possono formare onde anche molto alte che potrebbero essere un problema per chi soffre il mal di mare. Ad est del centro di Phuket ed a circa 30 km dall’aeroporto si trova l’imbarcadero che può essere raggiunto con i minivan o con i taxi che hanno tariffe a tassametro.


Da Krabi i traghetti partono da due punti: dalle spiagge di Ao Nang e di Railay e dall’imbarcadero di Klong Jilard, che si trova più o meno a 3 chilometri dal centro città. fra le principali compagnie che si occupano di trasporti verso le isole dell’arcipelago di Phi Phi ci sono l’Andaman Wave Master, la Phi Phi Cruiser e la Chao Koh Group; in alternativa si possono anche noleggiare barche private per coprire i 45 chilometri che separano Phuket d Phi Phi, ma in questo caso è meglio fare attenzione che tutte le condizioni di sicurezza vengano rispettare.

Nei periodi alta stagione, in considerazione del grande afflusso di turisti, è sempre opportuno prenotare il traghetto per evitare di rimanere a terra.

Quando andare e cosa fare a Koh Bida Nok e Koh Bida Nai

Koh Bida Nok e Koh Bida Nai immersioni subacquee

Il clima a Koh Bida Nok e Koh Bida Nai segue l’andamento generale di Phi Phi e, quindi, di Phuket e Krabi. I migliori mesi per organizzare una vacanza in questi luoghi sono da gennaio a marzo, quando c’è quasi totale assenza di pioggia e temperature dell’aria e del mare perfette. Ovviamente questi sono anche i mesi più affollati.

Da maggio iniziano le prime precipitazioni che aumentano di intensità fino all’arrivo dei monsoni, che durano fino a novembre. Settembre ed ottobre sono i mesi peggiori nel mar delle Andamane, durante i quali le piogge sono molto copiose e violente e le condizioni del mare proibitive.

Come accennato in precedenza Koh Bida Nok e Koh Bida Nai rappresentano i migliori luoghi di immersione delle Phi Phi Islands anche grazie alla topografia subacquea molto eterogenea che ha permesso lo sviluppo di diverse forme di vita, adattate ai fondali sabbiosi, alle fessure rocciose, alle grotte, alle pareti ed alle barriere coralline. Si incontrano grandi banchi di tonni, dentici e tavelli oltre a pesci anemoni,pesci farfalla e pesci chirurgo.

Koh Bida Nok offre una delle migliori varietà di pesci della zona. Squali balena, squali leopardo, tartarughe, seppie e polpi popolano normalmente i fondali, così come i cavallucci marini e nudibranchi.

Presso Tonsai Village si possono prenotare, nei numerosi diving, le uscite verso Koh Bida Nok e Koh Bida Nai.

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

HOTEL A MIGLIOR PREZZOCERCA