CERCA UN TOUR ED ESCURSIONI IN THAILANDIA

Scopri le più interessanti cose da fare in Thailandia. Prenota online al miglior prezzo. Leggi le recensioni dei tour e delle attrazioni in Thailandia…

Koh Kut: Alloggi, Come arrivare, quando andare, cosa fare

Koh Kut

Koh Kut, chiamata anche Koh Kood, appartiene all’arcipelago di Koh Chang e, per dimensioni è la quinta isola più grande della Thailandia. Si trova a circa 40 chilometri dalla terraferma, poco distante dalla Cambogia. Per molti rappresenta uno dei luoghi più belli della Thailandia, poco sviluppata ed ancora selvaggia; sembra essere rimasta a quaranta anni fa in quanto a strutture, ma proprio per questo ha mantenuto intatti tutto il suo fascino e la sua bellezza.

Lungo la parte ovest e quella sud si susseguono incontaminate spiagge bianche sulle quali si affacciano i resort, mentre la parte centrale dell’isola è coperta da una fitta giungla e dalle piantagioni di gomma. È possibile ammirare qualche cascata, la più grande delle quali è Klong Chao; ad est di Koh Kut si trovano due antichi villaggi di pescatori, Ao Yai e Ao Salad dai quali parte ed arriva la strada che percorre l’isola.

I prezzi delle strutture ricettive sono più alti rispetto quelli di altre località della Thailandia e questo aspetto, insieme al fatto che non ci sono traghetti per il trasporto di auto ed alla sua lontananza dalla terraferma, l’hanno resa piuttosto isolata. Si tratta di una destinazione adatta per lo più alla bella stagione perché le comunicazioni, con le piogge, vengono interrotte ed oltre la natura non ci sono altre distrazioni per i turisti che vogliono divertirsi, quindi con il maltempo si rischia di annoiarsi.

Dove alloggiare su Koh Kut

Sono presenti circa 50 strutture sull’isola, sia bungalow direttamente sulla spiaggia, sia resort di lusso a 5 stelle. La zona intorno alla spiaggia di Klong Chao rappresenta una delle migliori destinazioni in cui soggiornare poiché la maggior parte degli hotel si trova lungo il fiume, a pochi minuti a piedi dalla spiaggia ed è presente un villaggio, quindi ci sono negozi e ristoranti. Nei periodi di festa, come il Capodanno, quest’isola è molto frequentata dagli stessi tailandesi e si rischia di non trovare posto nei resort, quindi è consigliabile prenotare con largo anticipo.

Come accennato in precedenza, la maggior parte delle strutture turistiche sono di lusso, con alloggi che possono costare molti baht a notte, in resort esclusivi che offrono ai propri ospiti qualunque tipo di comodità, come nel caso del Soneva Kiri (clicca qui). Presso la Wendy Pool (clicca qui), la Cham’s House (clicca qui) o l’High Season (clicca qui), invece, i prezzi sono più ragionevoli ed i servizi ugualmente eccellenti. Nella zona di Chlong Chao e ad Ngamkho ci sono, poi, delle strutture anche per chi ha un budget più limitato come il Dusita Resort (clicca qui).

Oppure cerca tutti gli alloggi disponibili a Ko Kut cliccando qui sotto:

Come raggiungere Koh Kut e quando andare

Nonostante la sua posizione, negli ultimi anni ii collegamenti per Koh Kut sono notevolmente migliorati anche perché le vecchie barche sono state sostituite con quelle più moderne e veloci e tutte le informazioni e le prenotazioni possono essere fatte online. Per raggiungere l’isola si parte da Laem Sok che si trova a circa mezz’ora di macchina da Trat. Nei periodi di alta stagione ci sono due traghetti (Princess ed Express) che partono fra le 12.30 e le 13.00; il catamarano più veloce, invece, parte alle 10.45 ed alle 14.20. I resort di Koh Kut, poi, offrono tutti un servizio di trasporto dal molo fino a destinazione. Qualora il punto di partenza sia Koh Chang, invece, è possibile utilizzare i motoscafi locali che partono regolarmente tutti i giorni per Koh Kut passando da Koh Mak. Esiste un biglietto integrato per i passeggeri che arrivano all’aeroporto di Trat, che comprende autobus fino al molo e trasporto in catamarano veloce. Il prezzo si aggira intorno agli 800 baht (circa 23 euro).

Poiché tutto l’arcipelago di Koh Chang si trova esposto nei confronti dei monsoni che arrivano da sud ovest, a partire da maggio, fino ad ottobre, le piogge sono particolarmente violente. Il periodo migliore per programmare un viaggio a Koh Kut, quindi è da novembre ad aprile, quando c’è la stagione secca ed è possibile godere delle meraviglie che questo luogo può regalare.

Le spiagge di Koh Kut

Klong Chao spiaggia

Klong Chao

La parte orientale dell’isola è completamente inaccessibile per cui le spiagge si trovano sulla parte occidentale. A Klong Chao, una lingua di sabbia lunga circa 500 metri, ci sono alcuni resort ed un villaggio con negozi e ristoranti a buon prezzo. Verso sud, invece, c’è la spiaggia di Bang Bao e quella di Ngamkho, ed anche qui ci sono molti hotel. Bang Bao è, forse, la spiaggia più suggestiva dell’isola. Ha una caratteristica forma a ferro di cavallo ed è possibile praticare dello snorkeling poco a largo. Se, invece, si vuole vedere la spiaggia più lunga bisogna dirigersi verso sud, ad Ao Tapao, che ha una lunghezza di circa 1 chilometro ed è circondata da palme da cocco. Via via che ci si muove verso nord, invece, le spiagge diventano più piccole e sono raggiungibili solo attraverso strade sterrate. Ao Noi, è una graziosa località ed oltre ad un tempio, ci sono anche una banca e l’ospedale dell’isola, oltre ad alcuni uffici amministrativi locali.

Ao Noi beach

Ao Noi beach

La spiaggia di Soneva Kiri è adatta per godere di tramonti da sogno. È privata poiché appartiene al lussuoso resort, ma vi si può arrivare via mare in kayak. Se si cerca pace e tranquillità, lontano dalle folle dei turisti, invece, la Yak Kee Beach è la destinazione adatta. Si trova nelle vicinanze delle bellissime cascate Yak Kee ed è piuttosto difficile da raggiungere anche se ne vale davvero la pena. Ao Ta Kien si raggiunge più facilmente dalla strada principale; la sabbia è bianca, ma c’è anche qualche roccia, il mare come su tutta l’isola è limpido e cristallino.

Se si vuole avere un po’ di libertà per girare sull’isola ed uscire dal proprio resort, è possibile noleggiare uno scooter a prezzi accessibili.

Cosa fare sull’isola di Koh Kut

Fra le più incontaminate della Thailandia, quest’isola rappresenta il luogo migliore per restare a contatto con la natura ed il mare. Non ci sono locali, discoteche o negozi come in altre destinazioni. È adatta per coppie in cerca di un luogo romantico ed appartato, ma anche per famiglie con bambini perché i resort offrono ogni tipo di comfort e servizio. Su Koh Kut, quindi, le attività principali riguardano il mare e le sue meraviglie oltre, naturalmente al relax con massaggi fatti direttamente in spiaggia da personale qualificato. Sono presenti 3 diving center che organizzano escursioni in barca verso le zone più belle del Parco Marino alla scoperta di fondali meravigliosi dove vivono numerose forme di vita animale e vegetale. Si può partecipare a battute di pesca o noleggiare un kayak per fare il tour delle spiagge.

L’interno dell’isola è altrettanto interessante. Lungo i corsi d’acqua e presso le cascate, infatti, si può fare il bagno fra la natura ed ammirare macachi, maiali selvaggi, lemuri ed un’incredibile varietà di uccelli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE L’ISOLA VICINA: KOH MAK

ESCURIOSNI DA NON PERDERE

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

HOTEL A MIGLIOR PREZZOCERCA