Koh Libong: Quando andare, Come Arrivare, Dove Dormire

Koh Libong

Ko Libong si trova nel Mar delle Andamane, a sud di Phuket ed è la più grande isola della provincia di Trang. Eppure è anche la meno frequentata dai turisti, probabilmente a causa del fatto che la sabbia è color ocra ed il mare è più mosso rispetto alle altre isole dell’arcipelago.

Sul territorio, poi, sono presenti anche montagne e foreste di mangrovie. A differenza di altre località, su Koh Libong c’è una vera e propria vita locale animata e vivace ed una comunità musulmana che vive di pesca. Il turismo, stranamente è la seconda fonte di guadagno. L’isola è nota anche per la presenza di numerosi dugonghi, chiamati anche mucche di mare, mammiferi simili a delfini che rappresentano una specie protetta. Si può prendere un longtail per osservarli nel loro habitat.

Quando andare a Koh Libong: il clima

Koh Libong ha un clima decisamente tropicale, umido e caldo tutto l’anno. Le temperature, infatti, non subiscono sostanziali variazioni anche se, nei mesi che precedono i monsoni (febbraio – aprile), sono un poco più alte. L’anno si divide in una stagione secca, da gennaio a marzo, ed in una stagione umida più lunga, che va da aprile a dicembre, durante la quale le piogge più intense di verificano a settembre.

Tenendo conto di queste informazioni, il periodo migliore per organizzare un viaggio sull’isola di Koh Libong è fra dicembre e marzo perché le precipitazioni sono rarissime e si può godere pienamente della spiaggia e del mare senza perdere nemmeno un giorno. La bassa stagione per il turismo inizia da maggio e finisce ad ottobre; in questi mesi le attività sono molto limitate e la maggior parte delle località sia di Koh Libong che di Trang sono chiuse. Spesso, poi, il mare non permette nemmeno la partenza delle imbarcazioni.

Come raggiungere Koh Libong

Le barche per l’isola partono dal molo di Hat Yao che può essere raggiunto da Trang grazie ai minibus che partono regolarmente alle 7 ed alle 16. In genere è più comodo far riferimento ad un’agenzia di viaggio che provvederà ad organizzare la corsa perché i bus, pur trovandosi alla stazione, non hanno indicazioni in lingua inglese quindi è difficile orientarsi. La tratta dura circa 45 minuti ed il prezzo del biglietto è di 100 baht. Una volta arrivati al molo si deve prendere una delle imbarcazioni pubbliche dirette a Baan Maphrao, sull’isola.

Le partenze sono ogni due ore e l’ultimo viaggio è alle 16. Su Koh Libong ci si sposta con le taxi moto che dal molo portano ai resort oppure si possono noleggiare direttamente delle auto, ma in questo caso il costo sale fino a circa 1000 baht. Con le longtail, infine, si può organizzare il trasferimento dal molo di Hat Yao fino al proprio resort; il prezzo si aggira intorno ai 700 baht. Se, inoltre, ci si vuol muovere da Libong verso altre isole, bisogna tener presente che essa è uno degli scali delle navi veloci che da Phuket portano verso varie destinazioni , compresa Langkawi in Malesia. Tutti i servizi, però sono sospesi durante i mesi delle piogge.

Dove alloggiare a Koh Libong

Nonostante si tratti di un’isola piuttosto grande, i resort e gli hotel non sono numerosi e si trovano quasi tutti lungo la spiaggia di Haad Lang Kao, sulla costa occidentale; da questa parte, infatti, si gode di un magnifico tramonto e vale davvero la pena cercare una sistemazione in queste zone. Sono presenti anche alcune pensioni economiche verso l’interno, ma sono poche. Le tariffe si aggirano intorno ai 1000 baht per notte ed a questi vanno aggiunte le tariffe per spostarsi sull’isola. Qualora si decida di andare sull’isola in bassa stagione è opportuno informarsi se i resort sono aperti.

Il Libong Sunset Beach è una struttura low cost che dispone di bungalow ubicati proprio sulla spiaggia, tutti con bagno e balcone. La presenza di un ristorante permette di gustare direttamente in loco piatti della cucina thai, anche a colazione. Il Libong Sea Breeeze ha tariffe simili e sistemazioni confortevoli con vista sul mare, giardino e bagno in camera. In alternativa si può optare per il Libong Relax Beach o per il Mythra Mahasamutra con colazione inclusa.

L’Andalay Beach è un resort a 4 stelle con spiaggia privata, giardino, piscina e confortevoli bungalow con bagno privato, tv satellitare, frigorifero e vista mare. I prezzi, naturalmente, sono più alti anche se è fra le strutture più ricercate e prenotate.

Libong Sunset Beach

Libong Sea Breeeze

Libong Sea Breeeze

Libong Relax Beach

Libong Relax Beach

 

Mythra Mahasamutra

Mythra Mahasamutra

Andalay Beach

Andalay Beach

Consigli per il soggiorno

Soggiornare a Koh Libong può essere un’ottima occasione non solo per usufruire delle sue spiagge, ma anche per conoscere un po’ più da vicino la cultura e le abitudini locali, essendo questa una delle poche isole che non vive solo di turismo. Proprio per rispetto nei confronti degli abitanti, sarebbe opportuno coprirsi quando non si è in spiaggia.

Si possono organizzare gite in barca verso le altre isole, cercare di avvistare i mammiferi marini oppure andare a vedere delle bellissime formazioni rocciose chiamate Saphan Hin.

Quando c’è bassa marea si può anche camminare dalla spiaggia di Haad Lang Kao fino all’isola di Koh Klang. Da non perdere assolutamente è una visita al villaggio dei pescatori, con le case costruite su palafitte ed un lungo molo che porta a diverse centinaia di metri dalla spiaggia, verso una torre di osservazione dei dugonghi.

Si tratta di una delle gite più interessanti per conoscere le tradizioni del posto. Fra le curiosità di Koh Libong c’è una formazione rocciosa naturale che assomiglia ad un ponte, lo Stone Bridge, appunto.

Comunque, il modo migliore per conoscere l’isola è quella di noleggiare uno scooter, anche direttamente presso il resort, e cominciare a girovagare, partendo dal villaggio di Ba Tu Pu Te, per arrivare alle spiagge e poi nell’entroterra.

Qui si trovano le colline coperte da una fitta giungla e boschetti di alberi della gomma e frutteti. Quest’isola è abbastanza grande da riservare moltissime sorprese. Bisogna tener presente che su Koh Libong non ci sono né banche né ATM, i resort accettano le carte di credito ma è opportuno portare anche il contante necessario.

Nel villaggio di Batu Bute c’è anche un presidio medico, ma per qualsiasi altra necessità bisogna far riferimento a Trang. L’energia elettrica è presente sull’isola 24 ore al giorno.

ESCURIOSNI DA NON PERDERE

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

HOTEL A MIGLIOR PREZZOCERCA