Koh Mook: Come arrivare e dove alloggiare

Koh Mook: Come arrivare e dove alloggiare

Koh Mook è la terza isola più grande del Mare Trang e la più vicina alla terraferma, a sud-ovest della Thailandia. Questo tratto di mare è sotto la cura dell’Had Chao National Park di Koh Libong, un sub distretto, del distretto di Kantang. Rispetto alle isole vicine Koh Mook è la più grande, ma di poco inferiore a Koh Libong.

Gli abitanti dell’isola discendono da un antica comunità musulmana, sono dediti alla pesca soprattutto di seppie e alla coltivazione di alberi da cocco e di gomma.

La più bella spiaggia dell’isola si trova ad ovest – beach Farang – con i suoi tramonti spettacolari, posto ideale per le coppie in vacanza. Nella costa occidentale si trova anche un villaggio tipicamente thailandese, costituito da abitazione “sull’acqua”, delle vere e proprie palafitte.

CERCA UN HOTEL A KOH MOOK

La maggior parte delle spiagge (dalla tipica sabbia bianca) sono protette da alte scogliere. Koh Mook è un ottimo punto di partenza per le escursioni nelle isole vicine: Koh Rok National Park, Koh Ngai, Koh Chuek, Koh Libong, Koh Vann, Koh Kradan, Koh Lanta, altrettanti luoghi stupendi da visitare e dove praticare snorkeling. Se ad ovest troviamo la spiaggia più bella dell’isola, ad est invece troviamo quella più grande, Ao Kham, dalla finissima sabbia bianca, nota anche come “The Wing”.

Attrazione per eccellenza dell’isola, a molti ancora sconosciuta, ma ben nota ai thailandesi, è la Emerald Cave (letteralmente “Grotta dello smeraldo”). È una grotta-tunnel immersa solo in parte in mare, con un’estensione di 100 metri, che è possibile attraversare a nuoto con la bassa marea e che porta ad un’incantevole laguna, una piccola spiaggia tropicale circondata da alte scogliere, caratterizzata dallo splendido colore verde smeraldo dell’acqua.

Anche se si è nuotatori esperti si consiglia di affidarsi ad una guida; una volta muniti di giubbotto di salvataggio, in condizioni di bassa marea vi accompagnerà nell’escursione, con l’aiuto di una corda che si trova all’esterno della grotta e che funge da congiungimento con essa. Per gli amanti delle immersioni è possibile esplorare il tunnel con l’alta marea.

Dove alloggiare

Il Koh Mook Charlie Beach Resort è stato costruito di recente a Koh Mook ed è una struttura pensata per essere in armonia con la natura incontaminata dell’isola.

Collocato in un luogo unico è l’ideale per le persone che amano la natura e l’assoluto relax. Si tratta di un resort a 3 stelle che dispone di bungalow semplici dal design unico dotati di aria condizionata, chalet sul mare con balcone e ventilatore e bungalow deluxe che si affacciano sui giardini tropicali in mezzo ai quali si trova il resort. Consigliato anche il Sivalai Beach Resort, un altro resort a 3 stelle che offre un accesso diretto alla spiaggia Hao-Laem e i cui alloggi dispongono tutti di aria condizionata, TV satellitare e prodotti da bagno gratuiti.

Come arrivare e come muoversi sull’isola

Volando da Bangkok verso Trang o Krabi si prosegue tramite minibus (impiegando circa un’ora e mezza) fino al porto di Kuan Tungku. Dopodiché bisogna prendere il battello che raggiunge l’isola di Koh Mook in 45 minuti circa. Per chi si trova invece a Koh Lanta la via più breve è raggiungere Koh Mook direttamente in battello. Una volta sull’isola, ci si sposta a piedi, in moto ed in bicicletta.

CERCA UN HOTEL A KOH MOOK

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply