Koh Sak, l’isoletta vicino a Pattaya: quando andare, come arrivare, cosa fare

Koh Sak

Koh Sak fa parte di un piccolo arcipelago di isole vicino a Pattaya nell’area nord-settentrionale del Golfo delle Thailanda.
Vicinissima a Koh Larn, l’isoletta di Koh Sak riserva paesaggi pittoreschi e un mare stupendo e perfetto per gli appassionati della barriera corallina.

Koh Sak, un paradiso naturale vicino a Pattaya

A 10 Km da Pattaya e a soli 600 m dall’isola di Koh Larn, chiamata anche isola del corallo, Koh Sak ha una caratteristica a forma di cavallo o di semicerchio e risulta tra le mete più amate dai turisti per le sue spiagge sabbiose.
Il diametro dell’isola è di soli 250 metri e un sentiero interno attraversa tutta la vegetazione lussureggiante fino a condurre alla spiaggia situata all’altro capo e lunga 80 metri.
La differenza tra Koh Sak e le altre isolette della zona è che è rimasta molto più incontaminata e priva di insediamenti abitativi.
L’isola rimane selvaggia e gli amanti del mare della Thailandia amano proprio questo.
Si trova qualche piccolo ristorantino che offre il tradizionale cibo thailendese e i chioschi di bibite fresche e acqua.

Cosa fare a Koh Sak

L’isola a forma di ferro di cavallo offre ai visitatori spiagge di grande bellezza. La classica sabbia fine e bianca della Thailandia, i colori e i profumi del mare fanno il resto trasformando una breve permanenza sulla riva di una di queste spiagge in un momento catartico e stupendo.
La spiaggia principale dell’isolotto è quella dove attraccano le barchette che si occupano di portare i turisti.

Il sentiero di cemento che conduce dalla spiaggia principale a quella piccola e secondaria permette di conoscere molti dettagli sulla storia di Koh Sak.
Importanti personaggi della storia mondiale sono stati su quest’isola e hanno lasciato le proprie impronte. Tra questi il Duca di Edimburgo, alcuni Presidenti degli Stati Uniti e anche dei Re della Thailandia stessa.
Anche Neil Armstrong e Buzz Aldrin hanno lasciato le loro impronte dopo che solo pochi mesi prima le avevano lasciate sulla superficie lunare.

La baia chiusa offre a chi ama le immersioni l’occasione di fare pratica in una zona completamente protetta.

Fare snorkeling nel mare cristallino di Koh Sak è un’esperienza eccezionale.  Si possono ammirare specie di pesci di ogni tipo e colore.

Vicino alla costa orientale dell’isola i nuotatori provetti potranno ammirare ciò che resta del HTMS Kut che rimane bloccata a una profondità di 30 m.
Dall’isolotto partono anche gite in barca per ammirare la barriera corallina. Le imbarcazioni usate hanno i pavimenti in vetro appositamente per dare a chi guarda la possibilità di ammirare il corallo senza neppure nuotare.

I mari turchesi che circondano l’isola offrono lo scenario perfetto per scattare foto, nuotare o anche solo ammirare il paesaggio in silenzio. Sono possibili dei momenti di raccoglimento, pensiero e relax. Molti amano fare yoga, pilates o sport su questa spiaggia per trovare concentrazione e ispirarsi guardando tutti i colori naturali che si trovano in questo paradiso terrestre accessibile all’uomo in momenti particolari dell’anno.
I ristorantini locali a ridosso della spiaggia bianca e lucente arricchiscono poi la vacanza nell’isola di Koh Sak.

Chi ama il piccante e le prelibatezza della cucina etnica thailandese qui si sentirà un po’ come a casa e potrà assaggiare e degustare le pietanze di ogni tipo.

ESCURSIONI CONSIGLIATE:

Dove soggiornare a Koh Sak

Chi vuole visitare Koh Sak deve sapere che l’isoletta non è attrezzata per dare accoglienza a turisti e visitatori. L’idea migliore, allora, è quella di andare in un isolotto vicino.
L’idea migliore è stare a Pattaya sulla Penisola. Qui si dice infatti che si possa vivere la vera movida thailandese, tra locali, eventi e ristoranti di tutti i tipi.
Stando in questa parte della Thailandia è possibile anche partecipare meglio a eventi legati alla cultura e alla tradizione del luogo.

Molti turisti occidentali arrivano nel Paese con l’idea di farsi un tatuaggio e qui potranno trovare posti sicuri e con ottime recensioni dove farlo.
A Pattaya si possono fare altre esperienze interessanti come quella dello street food. Il cibo di strada che non è altro che cibo tipico locale preparato e servito da bancarelle che cucinano sul posto permette di immergersi totalmente in un mondo diverso e nuovo, fatto di tradizione e diversità in senso buono.

A Pattaya le opzioni di soggiorno sono tante, ci sono resort, alberghi oppure b&B. Tutto dipende dal tipo di soggiorno che si vuole fare nel Paese.

CERCA UN ALLOGGIO A PATTAYA

Come arrivare a Koh Sak

Il viaggio verso Koh Sak è perfetto per una fare un gita in giornata visto che dista soltanto 10 Km da Pattaya.
Arrivare sull’isoletta è possibile attraverso una delle classiche imbarcazioni che si usano in Thailandia.

Il viaggio da Pattaya dura circa 1 ora anche se il tempo aumenta a seconda delle condizioni del mare o dell’afflusso di traffico durante il tragitto.
Attraversare il mare facendo island hopping per dirigersi poi verso Koh Sak è abbastanza semplice come viaggio. Certamente però una traversata simile è sconsigliata alle donne in gravidanza o a bambini che hanno meno di 2 anni.

Il segreto di un viaggio comodo e senza intoppi con le barchette delle isole è quello di essere sempre preparati a tutto. Meglio mettere una buona dose di crema solare, idratarsi bene con acqua naturale, indossare un cappello e poi evitare di mangiare.

Per precauzione si possono portare medicine per la nausea o disturbi allo stomaco ma sarà difficile che ce ne sia bisogno almeno che non si soffra di mal di mare.

Quando arrivare a Koh Sak

Le stagioni nelle isolette delle Thailandia come Koh Sak non sono uguali alle nostre. Il consiglio migliore, allora, è quello di capire prima di programmare quando andare cosa consigliano le guide locali.
Il periodo privilegiato è quello della stagione secca che va da novembre al mese di aprile.

In ogni caso i mesi migliori sono gennaio, marzo e anche febbraio. In questo momento dell’anno il caldo non è eccessivamente torrido, non ci sono pioggie e, insomma, si può trascorrere una gradevole vacanza a crogiolarsi al sole.

ESCURIOSNI DA NON PERDERE

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

HOTEL A MIGLIOR PREZZOCERCA