CERCA UN TOUR ED ESCURSIONI IN THAILANDIA

Scopri le più interessanti cose da fare in Thailandia. Prenota online al miglior prezzo. Leggi le recensioni dei tour e delle attrazioni in Thailandia…

Le Migliori Spiagge vicino a Bangkok

Bangkok, la vivace capitale della Thailandia, sorge lungo il fiume Chao Phraya che sfocia nell’ampio Golfo di Thailandia, intorno al quale si originò nel XIII la cultura Thai. Come tutte le grandi città Bangkok offre un’infinità di attrazioni e diversivi per non annoiarsi mai, sia durante il giorno che nelle ore notturne, ma per chi ha già fatto festa in città, visitato il Palazzo Reale, il Tempio dell’Alba, il Tempio del Buddha di Smeraldo e non si è perso neppure lo shopping nella rinomata Khaosan Road, è giunto un po’ di meritato relax tra mare e sole.

La Thailandia è una delle mete più celebri al mondo in fatto di spiagge paradisiache e anche nella zona intorno a Bangkok c’è la possibilità di trovare delle belle spiagge per sfuggire un po’ al traffico instancabile della metropoli. In realtà, Bangkok non si affaccia direttamente sul mare, ma nella regione ci sono spiagge e località turistiche balneari che si possono raggiungere con due o tre ore di viaggio. In questo articolo vi descriveremo, quindi, alcune delle più belle spiagge che si trovano nei dintorni di Bangkok, siete pronti per questo viaggio?

1. Bang Saen Beach

Raggiungibile con circa tre o quattro ore di autobus da Bangkok, Bang Saen è molto popolare soprattutto tra i thailandesi, che nelle giornate più calde fuggono dalla città per cercare un po’ di tranquillità in spiaggia. La cittadina è piuttosto quieta e piacevole ed è servita da numerosi ristoranti e soluzioni di pernottamento con prezzi adatti a tutte le tasche. Lungo la passeggiata cittadina principale ci sono moltissimi negozi e la zona centrale, sia di giorno che nelle ore serali, è animata da una calda atmosfera e anche da spettacoli live music.

CERCA UN HOTEL A BANG SAEN BEACH

2. Pattaya

Pattaya spiagge

Scendendo lungo la costa, proseguendo verso sud-est, si incontrano altre spiaggette locali, come quella di Sriracha Village, in una zona alberata e ricca di vegetazione tipica tropicale, Proseguendoo ancora, superando altre piccole stazioni balneari, si può arrivare fino a Pattaya, che dista circa 130 km da Bangkok. Si tratta di una località che negli ultimi anni sta divenendo molto frequentata, non solo dai thailandesi, ma anche da turisti provenienti da tutto il mondo. La zona intorno alla città in realtà è molto industrializzata ma lungo le coste non si avverte.

Pattaya offre molte belle spiagge, per citarne alcune: Naklua, Pattaya centro, Jomtien e Dongtan. Per chi ha voglio di una piccola passeggiata si può salire sulla collinetta del buddha, da cui è possibile ammirare il panorama. Sotto Pattaya il litorale offre altre spiaggette, come quella di Sai Kaew Beach, inserita in un bel contesto alberato con belle calette minori. La spiaggia è servita da un resort,un bar e un ristorante. Più giù anche la spiaggia di Nang Ram sorge vicino a un parco ombreggiato attraversato da una passeggiata attraverso cui si sbuca in un’altra spiaggia più lunga, detta White Sand Beach, servita da un piccolo negozio di alimentari e bar, con la possibilità di raggiungere la punta del promontorio. Poco più giù, sempre scendendo lungo la costa est, si arriva alla Long Beach Sarn. Si susseguono ancora bei tratti di liotrale con varie altre lingue di sabbia prima di arrivare alla città di Rayong.

CERCA UN HOTEL A PATTAYA

3. Koh Samet

Koh Samet

Se si è disposti ad andare anche più lontano si può arrivare fino all’isoletta di Koh Samet, che sorge presso la costa a circa 200 km a sud-est di Bangkok. Si tratta di una meta balneare piuttosto popolare sia tra i locali, che tra i turisti più avventurieri. Questa bella isola offre il vantaggio di presentarsi come un luogo relativamente tranquillo, inserito in un contesto naturale molto bello, con natura selvaggia e spiagge meravigliose di sabbia bianchissima. Dal punto di vista economico è piuttosto accessibile, perché vanta sia alloggi a basso prezzo (sono quelli in bungalow lungo le spiagge) che sistemazioni più signorili in resort e villette. Sull’isola di Koh Samet si possono praticare molti sport acquatici, come immersioni subacquee, snorkeling, windsurf e kitesurf. Raggiungere Koh Samet non è per nulla difficile: ci si imbarca direttamente dal porto di Rayong e si può giungere sull’isola attraverso diversi tipi di barche. A seconda del mezzo il viaggio può impiegare tra i 15 e i 45 minuti.

CERCA UN HOTEL A KOH SAMET

4. Hua Hin

Hua Hin spiagge

Sempre scendendo lungo la costa da Bangkok, ma stavolta scegliendo il lato ovest della baia, si possono trovare numerose altre spiagge, come quella di Cham-am, ma si può decidere di arrivare fino a Hua Hin. Questa località si trova a circa 200 chilometri da Bangkok e viene considerata come un sito molto esclusivo dal punto di vista turistico. Qui sono solite passare le loro vacanze le famiglie thailandesi più benestanti e per questo motivo la cittadina offre molti bar e ristoranti di lusso, centri termali e campi da golf.

La città, lungo la sua ampia spiaggia attrezzata, ospita ogni anno il Festival Internazionale di Kitesurf, per cui costituisce anche una meta ambitissima dagli appassionati di questo sport che vengono qui per allenarsi o fare esperienza nelle numerose scuole che organizzano corsi sia per esperti che per principianti. Da Bangkok, Hua hin è raggiungibile in autobus con circa 3 ore e mezza di viaggio. Hua Hin è anche un punto strategico per il turista che vuole fare escursioni giornaliere, perché da qui si può facilmente raggiungere il parco nazionale Pran Buri o le grotte di Phraya Nakhon.

CERCA UN HOTEL A HUA HIN

Per concludere, un breve appunto sul clima. In genere nella zona di Bangkok il clima è sempre caldo, con temperature sui 25 gradi di minima e sui 30 di massima, quindi un meteo ideale per godersi una bella vacanza. Le stagioni, però, non dipendono dalle temperature, bensì dalla presenza delle piogge. Nell’arco dell’anno si susseguono tre periodi: il primo va da novembre a febbraio con clima asciutto e fresco, il secondo da marzo a maggio caldo e afoso, mentre il terzo da giugno a ottobre è piuttosto piovoso. La stagione più consigliata quindi per visitare la zona di Bangkok e godere di un clima da spiaggia è senz’altro quello corrispondente al nostro inverno, che ti permetterà di trascorrere il Natale e il Capodanno all’estero lontano dal freddo!

ESCURIOSNI DA NON PERDERE

Show Comments

No Responses Yet

Leave a Reply

HOTEL A MIGLIOR PREZZOCERCA